Categorie
YouTube

8 Consigli per Aumentare le Visualizzazioni su YouTube

Hai pubblicato il tuo video su YouTube, ma adesso cosa puoi fare per aumentare le visualizzazioni?

Sempre più persone si rivolgono a YouTube per promuovere la propria musica o il proprio brand, ma di rado basta pubblicare un video per renderlo virale.

Cosa fare allora per aumentare le visualizzazioni su YouTube?

Prima di leggere questo quanto segue ti consiglio di leggere questi articoli che parlano delle Regole SEO per YouTube e delle Principali Tecniche per creare un Video Virale.

1 – Che cosa è importante per Google

Prima di tutto devi sapere che la SEO è un ottimo metodo per aumentare le tue visite, ma contrariamente al passato, per Google il numero delle visualizzazioni non è la cosa più importante, ma è la durata. Per questo se il tuo video viene abbandonato subito dagli utenti, per Google significa che non è di qualità e che non è attinente con il testo che lo presenta.

2 – Cosa non fare per aumentare le visualizzazioni

Non assillare i tuoi amici chiedendo di vedere il tuo video. Quante volte su Facebook ti è capitato che un amico o anche un estraneo vi mandi un messaggio con il link ad un video? A me succede giornalmente. Questa procedura è sbagliata perché chiedendo a chiunque di guardare il tuo video, senza selezionare le persone, è molto probabile che chi cliccherà abbandonerà poco dopo la visualizzazione, danneggiando la SEO del tuo video e compromettendo le visualizzazioni future.

3 – Cosa non fare assolutamente

Per combattere l’acquisto di visualizzazioni su YouTube, Google ha deciso di penalizzare i video che vengono abbandonati dopo pochi secondi, come avviene appunto quando si richiedono questo tipo di servizi. Per questo motivo, acquistare visualizzazioni è molto sbagliato, ma c’è da precisare una cosa, io dubito che alcuni artisti famosi non utilizzino questi servizi per lanciare un video, per questo, anche se la ritengo una pratica sbagliata, finché Google non riuscirà a contrastarla definitivamente, non me la sento di “condannare” chi la usa (pur sconsigliandola).

4 – Cerca le community e gli utenti potenzialmente interessati al tuo video

Quando parlo di community intendo Pagine Facebook, Instagram, Gruppi Facebook, profili Twitter, LinkedIn, gruppi LinkedIn, blog, webzine e forum (spero di aver scritto tutto, ma credo che il senso sia chiaro.) Se realizzi un video musicale reggae, allora devi contattare tutte le community che si occupano di reggae, se il tuo video tratta di videogame vale la stessa cosa e così via. Non sempre è facile trovare le community di riferimento per il proprio video, per questo è importante stabilire in fase di creazione, a quali community ci si vuole rivolgere con il proprio video.

5 – Contatta gli Influencer

Ogni settore, dalla moda allo spettacolo, all’informazione, ha i suoi Influencer, persone con un enorme numero di followers che possono aiutare la diffusione del tuo video. Il loro coinvolgimento all’interno di una campagna per aumentare le proprie visualizzazioni può essere molto utile, anche se i costi in genere non sono bassi.

6 – Condivi da YouTube

Inserire all’interno del tuo blog il link YouTube del video che hai realizzato è una pratica corretta, ma quando dovrai condividerlo sui social network non mandare le persone sul tuo Blog ma direttamente su YouTube. Questo perché YouTube è una piattaforma eccezionale, compatibile con ogni dispositivo e non causa dispersione, segnalare il video dal tuo blog al contrario, potrebbe non essere altrettanto efficace.

7 – Utilizza Twitter

Facebook ha molte persone ma è un social network molto dispersivo (ti consiglio di leggere questo articolo per saperne di più a riguardo), mentre Twitter al contrario è un ottimo strumento di informazione. Utilizza Twitter per ricercare community, influencer e per condividere il tuo video.

8 – Domandare è lecito, rispondere è cortesia

Google tiene monto in considerazione il numero dei “mi piace”, dei commenti e delle condivisioni di un video YouTube; per invogliare i tuoi amici a condividere non ti dimenticare di chiedere utilizzando annotazioni, inserendo un testo alla fine del video o nella descrizione.

Prima di salutarti ti segnalo un divertente ed istruttivo video di Daniele Doesn’t Matter per mostrarti il parere di uno tra i più seguiti YouTuber Italiani su come aumentare le visualizzazioni di un video su YouTube.

Consulenza Web Marketing

Vuoi scoprire come promuovere al meglio il tuo business su internet? Richiedi una consulenza web marketing.

Di Stefano Gallon

SEO Specialist dal 2009, mi occupo dello sviluppo di strategie per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Appassionato di Politica e Influencer, che poi forse sono la stessa cosa.

6 risposte su “8 Consigli per Aumentare le Visualizzazioni su YouTube”

Google, che per quanto di vitale importanza per il web, è un’enorme mafia a pagamento, condanna le piccole mafie che fanno pagare per aumentare la pubblicità. LOL

Ottimo Articolo,sfortunatamente non lo si può attribuire a tutti i temi presenti su Youtube,io gestisco un canale Musicale di Strumentali e Beats Hip Hop Online,e questo settore ha comunque a sfavore il cosidetto “WhatchTime” per diversi motivi.
1.chi cerca i beats solitamente non arriva a fine video,perchè già dall’inizio si fa un’idea se quel video ha quello che cerca
2.è un settore con molta competizione,e spesso i canali con 100.000 iscritti o superiori si prendono tutto lo spazio,tutti questi canali usano metodo di promozioni a pagamento tramite siti esterni,acquisto di visualizzazioni e pacchetti vari,quindi la durata per youtube a mio parere è rilevante solo per determinati temi che si trattano su youtube come il Gaming,l’intrattenimento o l’informazione,ma non di rilevanza particolare nel settore musicale,specie nel settore della musica strumentale.
Io sono un’anno che mi muovo in questo campo,e nonostante l’utilizzo delle tag,dell’ottimizzazione del SEO e altro (in alcuni casi anche usando anche alcune tag che usano questi grandi canali,la finisco con scarsi risultati.
Quindi,pur essendo ignorante in merito al Marketing riguardanti altri tipi d video,io penso che nel mio settore chi paga views o promozioni ha una preferenza maggiore per Youtube
In ogni caso,l’articolo è comunque ottimo..il mio intervento è più una testimonianza
Buone Feste 🙂

Grazie del commento Fabio. Ogni settore in un certo senso è unico e personalmente ritengo che un buon consulente esperto possa portare buoni risultati. Forse gli scarsi risultati che lamenti possono essere dovuti ad altri fattori. a presto! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.