Categorie
SEO

L’età del dominio di un sito web è importante per la SEO?

Per farla breve: “Si, l’età di un dominio è un fattore importante per il SEO, ovvero per indicizzare correttamente il proprio sito sui motori di ricerca.”

Anche in questo caso però bisogna fare delle precisazioni.

L’anzianità del dominio è solo uno dei circa 200 fattori che concorrono per raggiungere la prima pagina su Google, quindi anche se è importante, non è sicuramente l’elemento più importante.

Leggi anche “Le Principali Regole SEO“.

Cosa si Intende per “anzianità” o “età di un dominio”

Sicuramente anche a voi arriveranno spesso proposte di acquistare domini simili al vostro, magari comprati 10 anni fa e che vengono venduti come “ottimi per il SEO”. Sbagliato.

Infatti l’anzianità di un sito non è determinata dalla data in cui avete acquistato il dominio, ma da quanto tempo i suoi link sono indicizzati.

Perché è importante per il SEO avere un sito “Vecchio”

Una volta capito cosa intendiamo realmente per “anzianità” di un dominio, è importante sottolineare come un sito più “datato” di norma avrà più link diffusi sul web, e questo è sopratutto l’elemento che migliora il vostro SEO.

Effettuando delle ricerche online vi sarà sicuramente capitato di trovare in prima pagina articoli risalenti al 2010, o anche al 2008, e anche se la data di pubblicazione è sicuramente importante, ci sono moltissimi altri elementi che motivano la presenza di un link in prima pagina:

  • Numero di link
  • Numero di visualizzazioni
  • Autorità generale del sito
  • Numero di citazioni (link)
  • Numero di condivisioni sui social (link)
  • e non solo

Tutti questi elementi combinati lanciano un messaggio ben preciso a Google: “Questo articolo è di qualità”. Non dimenticate mai che Google è un motore di ricerca, e che il suo obiettivo è fornire risultati di qualità, che si traduce appunto in commenti, condivisioni, link, visualizzazioni e così via…

Un sito di un anno è vecchio?

Leggendo le opinioni che ho trovato sul web, posso affermare che un sito o un link di un anno non è considerato particolarmente vecchio, sopratutto in confronto a domini indicizzati da 3 o 6 mesi.

Quanto è difficile portare in prima pagina un nuovo dominio?

Dipende. Per prima cosa, se un sito “vecchio” ha troppi errori o è online con sistemi troppo antiquati, personalmente preferisco ripartire da zero, anche perché il rischio di ricevere penalizzazioni manuali o algoritmiche è troppo elevato.

Di contro, se il sito per esempio è stato costruito con WordPress e ha 1 milione di url indicizzate da oltre 5 anni, conviene cercare di mantenere il dominio e lavorare per migliorare l’indicizzazione.

Un nuovo dominio invece “parte da zero” e non è mai facile da indicizzare. Il nuovo sito può comparire sui motori anche quasi subito, ma per indicizzarsi ci mette circa 3-6 mesi.

Ovviamente ricordo che per trasferirsi da un dominio all’altro bisogna seguire la procedura per la migrazione, che mediamente comporta una perdita di indicizzazione almeno del 30%.

La vera difficoltà nell’indicizzare un nuovo dominio è relativa alla concorrenza. Per fare un esempio, se io oggi aprissi un blog per parlare di cinema o serie TV, mi troverei di fronte ad una concorrenza spaventosa, e raggiungere la prima pagina sarebbe veramente arduo, se non impossibile senza ingenti investimenti. Se invece il blog si occupasse di recensire le diverse tipologie di pesto italiano, avrei sicuramente più possibilità per riuscire nell’impresa.

Consulenza SEO

L’età del dominio è importante ma è solo uno dei circa 200 fattori che concorrono per il posizionamento sui motori di ricerca. Non comprate un dominio solo perché è vecchio, ma non “buttate via” il vostro dominio solo per una url “più bella”. Curate invece, sempre e comunque, il vostro sito e la diffusione dei link/articoli/pagine.

Per saperne di più su come raggiungere la prima pagina, chiedi una consulenza SEO.

Di Stefano Gallon

SEO Specialist dal 2009, mi occupo dello sviluppo di strategie per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Appassionato di Politica e Influencer, che poi forse sono la stessa cosa...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.